CACCIATORI DI STRONZE

Hansel  Gretel, persi nel bosco, vengono adescati da una strega dai dolcetti che sono fuori dalla casetta, anzi di cui è fatta la casetta stessa! Di certo anche io ne sarei rimasta imbrigliata. Una porticina fatta di pan di zucchero, le finestre di marzapane, ciliegine candite ovunque e tegole sul tetto fatte di biscotto: è il sogno di ogni bambino, specie se affamato sperduto e pure senza genitori. Ditemi voi!

Io al loro posto mi sarei divorata il tetto in un baleno, come minimo!

________________________________

Più o meno è quello che fanno i due piccini persi nella boscaglia, è pure notte e sinceramente hanno paura a starsene fuori, e lì sembra così sicuro e tranquillo. Entrano e c’è questa tremenda vecchia bacucca che a vederla è veramente orrenda, non ha capelli ma ha ciuffi sparsi, e la pelle è terribilmente stravolta dalla magia nera, è come una mummia crudele con una bacchetta magica pronta a distruggerti.

  • Ed ecco i primi dettagli interessanti! Il bimbo  viene rinchiuso dentro la gabbia e fatto ingrassare , la bimba viene tenuta fuori dalla gabbia ma messa ai lavori domestici: pulisce i pentoloni della strega, cucina, prepara il forno (dove dovrebbe poi esser cotto il fratello ).  Non è forse il ruolo a cui vengono a volte condannati i figlioli a volte? Chi non ha conosciuto madri/nonne/zie stronze? streghe appunto. Le femmine allevate come schiave umiliate, e i maschi viziati e coccolati come tacchini castrati.
  • la strega che mangia i bambini è simbolo di un’autorità superiore che dovrebbe aiutare a crescere-dare fiducia e nutrimento- e insegnare al più piccolo, mentre invece si nutrono di lui e lo soffocano. Non avendo vita loro, si nutrono di quella altrui, un po’ come i vampiri.
  • Un’altra nota interessante è la distinzione tra streghe buone e streghe cattive : all’inizio paiono essere tutte cattive e van bruciate tutte! , poi piano piano viene compresa una differenza, alcune curano, sono una minoranza ma ci sono e possono aiutare gli umani a uccidere quelle che usano la magia nera per mangiare i bambini. Levatrici, curatrici, come la streghetta bellina con i capelli rossi che nel film ha una storia con Hansel. La streghetta però morirà nel tentativo di salvargli la vita. Una scena triste triste, snif. Sinceramente, mi stava simpatica, anche se aveva una brutta tinta. Ma era molto dolce 😥
  • Hansel s’è preso il diabete  da grande fa queste punture di insulina continuamente
  • L’altra cosa che mi ha colpito è la scena finale. Chiaramente siamo tutti contenti che Hansel e Gretel adulti tornano a fare i guerrieri difensori dei piccoli, ma mi suona strano lo stesso che restino soli loro due senza alcun partner, perché .. sono fratelli!! Lui, Hansel era riuscito a trovare la rossa, ma lei è morta. E lei, Gretel a quanto pare è attratta dai troll : quello che l’ha salvata è sempre lì e lei lo chiama continuamente “Oh Edward! Edward! ” con certi occhi dolci, vabbè, quindi nessuno dei due ha un partner, è come se ci fosse un finale mutilato. Hanno dovuto rinunciare alla loro vita privata per combattere? Devono vivere per sempre in simbiosi lui e sua sorella? C’è spazio per un amore o sono sempre e solo lui e lei a combattere e guardarsi le spalle (e in quello son bravi, combattono bene). Come se questa causa esigesse tale vicinanza ed esclusività del rapporto. Infatti, l’unica volta che Hans si allontana dalla sorella -ed era con la rossa – la sorella che pareva un ‘invincibile wonderwoman viene assalita e picchiata dai cattivi e quando rivede il fratello piagnucola tra i lividi “ma dove eri finito??????” e lui le dice “mi dispiace tanto” come se fosse una colpa essersi assentato, e come se senza di lui , lei nn potesse combattere perché la loro forza sta nella coppia fratello-sorella, e separati non possano uccidere nessuna strega. Per questo il regista fa morire la ragazza di Hans? Un finale sacrificato, a mio parere.

p.s. è bellino, ma è un pò splatter. Tipo la scena dove il troll schiaccia col piede la testa a diversi cattivi: siamo contenti che è morto il cattivo, ma anche schifati. O quando la Gretel coraggiosa spacca il naso al cattivo: la prima volta ti fai una risata e dici “che donna forte!” poi la seconda volta, quando lei gli  morde il naso e si sente “crooooock!” delle ossicina rotte e il sangue nero che scivola pensi “questa è fuori di testa” e non ridi più.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...